Città metropolitana di Milano e Assolombarda, siglato oggi il patto per il PNRR

di Paolo Rausa
L’ente pubblico territoriale milanese e la massima associazione degli industriali si incontrano per siglare un patto, che unisca le competenze e le professionalità, oltreché gli interessi reciproci per dare attuazione ai progetti previsti nel PNRR. Dimostrano così che gli interessi pubblici/privati sono convergenti, anzi necessari per dare corso a opere, pratiche e indirizzi sociali, economici e produttivi. Ne beneficerà certamente il territorio e l’attività industriale ora più che mai in un periodo in cui tutti gli operatori si devono mettere insieme, fare rete per realizzare le infrastrutture e i servizi che rendano competitive ed efficienti la nostra città e dintorni. Perciò la vicesindaca della Città metropolitana di Milano, Michela Palestra, e il presidente di Assolombarda, Alessandro Spada, hanno firmato questa mattina a Palazzo Isimbardi un protocollo di intesa di durata triennale per creare una sinergia sui temi del Piano strategico del territorio metropolitano e del PNRR verso la transizione digitale ed ecologica promosse dall’Unione europea attraverso il “Next generation EU”. Si tratta di promuovere insieme progetti pilota e seminari di informazione a beneficio dei Comuni del territorio su varie materie strategiche: la formazione e le politiche del lavoro, la transizione energetica e l’economia circolare, la pianificazione del territorio e la rigenerazione urbana, la mobilità e la smart city. Mentre su altri temi pure importanti, tra cui le comunità energetiche e la mobilità ciclabile, la collaborazione è già in corso. Assolombarda offrirà conoscenze, competenze ed esperienze che caratterizzano la sua struttura associativa, sviluppate dalla Milano Smart City Alliance (MSCA), un network di imprese con l’obiettivo di promuovere in collaborazione tra soggetti pubblici e privati uno sviluppo smart del territorio. La vicesindaca della Città metropolitana Michela Palestra ha sottolineato giustamente le opportunità da cogliere se ci si muove in rete, a tutti i livelli. “La collaborazione delle imprese – ha aggiunto – è fondamentale per immaginare e realizzare insieme un futuro improntato sulla sostenibilità, l’innovazione e l’inclusione sociale”. D’altro canto le risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza consentono a Città metropolitana di Milano di finanziare e avviare importanti progetti di rigenerazione urbana e di rilancio socio-economico. Il passo successivo è di tradurre i buoni propositi in azioni concrete di crescita. Per il presidente Alessandro Spada anche Assolombarda avverte questa necessità di lavorare insieme per costruire la metropoli del domani.

San Giuliano Milanese, 06/07/2022

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...