MM di San Donato, i lavori di installazione dell’ascensore per alleviare il disagio dei cittadini

di Paolo Rausa
Flavia, una signora anziana di 85 anni, passeggera della metropolitana milanese, tenta di uscire dalla stazione di San Donato Milanese, capolinea, con il peso del suo trolley. Non ce la fa a superare le scale di uscita. Si guarda intorno per vedere indicazioni dell’ascensore. Non ci sono. Si rivolge quindi con sguardo implorante agli altri passeggeri per chiedere aiuto. ‘Non è la prima volta.’ – mi dice. Sollevo io il peso e la accompagno sui gradini. Poi fuori verso San Donato centro, sotto il viale alberato. Mi racconta molte cose, che ascolto e di cui prendo nota. In particolare il fatto strano che una stazione metropolitana sia sprovvista di ascensore. Me ne faccio carico. Scrivo il 13 ottobre 2015 ad ATM e ai Sindaci dei paesi del circondario, fra cui San Donato, per sensibilizzarli al problema e sollecitarli ad una soluzione.  Risposte evasive e la cosa finisce lì. Fino alla recentissima comunicazione della segreteria del Sindaco di San Donato. Le cose non dormivano. In silenzio si è mossa l’Amministrazione Comunale e con ATM ha avviato i lavori di installazione dell’impianto di sollevazione su via Marignano che risolverà molti problemi ad anziani, disabili e incidentati vari. Una bella notizia, quando un ente pubblico si fa carico di un problema e si adopera per risolverlo! ‘La città è pronta a cancellare un altro ostacolo presente nel suo territorio. Si tratta dell’accesso alla Metropolitana dal lato di San Donato. Da sempre privo di un ascensore, entro la fine dell’anno si colmerà questa mancanza.’ – dichiara il sindaco di San Donato Andrea Checchi. L’installazione dell’impianto di elevazione è necessaria per rendere più agevole l’accesso al Metrò ad anziani, persone con problemi motori, mamme con passeggini, viaggiatori con bagagli e a quanti avranno possibilità di scegliere se utilizzare le scale o meno. L’intervento rientra nel piano più ampio della riqualificazione del terminal per aumentarne la sicurezza, la fruibilità e la qualità degli spazi. L’impianto, per la cui installazione sono già stati avviati i lavori, avrà una portata di mille chilogrammi e la capienza di 13 persone. L’ascensore, in superficie, sarà posizionato su via Marignano alle spalle della scala di sinistra che conduce al terminal. ‘Grazie al dialogo costruttivo con il Comune di Milano – continua il Sindaco Checchi – è stato possibile ottenere il risultato che ci eravamo posti. Così la Metropolitana diventerà, finalmente, un servizio pienamente accessibile a tutti i sandonatesi, con l’obiettivo di garantire libertà di movimento ai nostri concittadini che, per età, condizioni fisiche o familiari, oggi sono limitati nella propria quotidianità».

San Giuliano Milanese, 18/07/2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...