“L’isola sulla terra. Dal Salento 1933-2008” cronache di Edoardo Micati

di Paolo Rausa
‘Seconda stella a destra/questo è il cammino,/e poi dritto fino al mattino/poi la strada la trovi da te,/porta all’isola che non c’è…’ dall’album ‘Sono solo canzonette’ di Edoardo Bennato, 1980.  Di un altro Edoardo, Micati, da Lecce è questa raccolta non di canzonette ma di racconti su fatti e misfatti che accadono in una località del Salento meridionale, lungo la Serra di  Scarfa, le ultime  propaggini dell’Appennino. ‘Ma qui tutti i paesi finiscono per ‘ano’? – chiede il malcapitato turista a Papa Caliazzu (Galeazzo), famoso cuntatore di culacchi. ‘No! Ci sono anche quelli che iniziano per culu, – risponde prontamente il prelato di Lucugnano – Culumitu, Culupazzu…’. Ricordandosi di questo dialogo Edoardo Micati, al suo primo libro, a cui ne sono seguiti altri due: ‘La profezia di Ibn Al Farrà’ del 2015 e ‘Il fuoco dolce’ che sarà presentato venerdì prossimo 21 luglio ore 19,00 alla libreria Feltrinelli di Lecce, denomina Scarfagnano la ridente località fondata nel 1537 dal barone Carlone Pattinaro, che sgominò una masnada di turchi avventuratisi alla conquista di Castro e Ugento, sulla costa adriatica e ionica, due significativi insediamenti messapici, Baxta e Ozan. Inconsapevolmente Micati con questa sua invenzione rafforza l’idea espressa da Donato Valli, esimio rettore dell’Università di Lecce e sostenitore della cultura popolare, quando afferma che la salentinità, la consapevolezza dello spirito salentino risale alla reazione delle popolazioni locali all’invasione turca che era costata l’assedio e la distruzione di Otranto nel 1480, un’epopea così ben descritta nel romanzo ‘L’ora di tutti’ di Maria Corti. Da questo luogo remoto nel Salento, un’isola sulla terra, un paradosso geografico, prende le mosse l’autore per descrivere le condizioni di una umanità dolente del mezzogiorno d’Italia che si allarga a comprendere le vicende di ogni sud del mondo alle prese con i problemi della sopravvivenza, con la necessità di escogitare soluzioni per affrontare le tristi condizioni umane. Ecco che questo posto sperduto nell’oceano delle difficoltà del vivere diventa la nostra coscienza, il centro pulsante dei nostri pensieri, l’omphalòs, l’ombelico del mondo, strutturato secondo un ordine sociale gerarchico ma nondimeno dominato dal buonsenso e dalla bontà d’animo. Innumerevoli gli episodi ilari, gli amori furtivi, i desideri repressi su cui vigilano diversi personaggi, su tutti don Ronzinu, il sacerdote allergico al fascismo – da qui prende le mosse il racconto – aiutato da un’altra serie di personaggi tipici, il tutore dell’ordine come il maresciallo dei carabinieri, o come Fernando, il barbiere tutto occhi e tutto orecchie pronto a spifferare a fin di bene vizi e virtù degli abitanti di questo luogo remoto. Le espressioni dialettali tipiche costituiscono la specificità delle modalità narrative di Edoardo Micati che per l’inventiva e l’ironica contemplazione e adesione verghiana alla causa degli umili possiamo definire il Camilleri salentino, che ha come precedenti letterari ‘Lo cunto de li cunti’ di Giambattista Basile  e il Novellino di Masuccio Salernitano. Ed. Città Futura, Lecce, 2013, pp. 305, € 10,00.

Poggiardo, 19/07/2017

Annunci

Un pensiero su ““L’isola sulla terra. Dal Salento 1933-2008” cronache di Edoardo Micati

  1. Il bello di Scarfagnano, nell’Isola sulla Terra, è che, come nessuna cittadina italiana alla cultura ha ben tre assessori, la professoressa Maria Gabriella Carlino, il professor Paolo Rausa e, con delega speciale per musica e teatro, il maestro Michele Bovino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...