I Saggi di Cultura Ionica al Museo della Civiltà del Vino Primitivo di Manduria

locandina-altamuraVenerdì 4 novembre, alle ore 19.00, presso la Sala del Museo della Civiltà del Vino Primitivo- Consorzio Produttori Vini in Manduria  sarà presentato il 7° numero dei Saggi di Cultura Ionica, la collana di studi edita dalla Scorpione Editrice.
E’ un lavoro di Alberto Altamura che cura la riedizione di una serie di  articoli di Giovanni Stano sulla figura di Archita, pubblicati sulla Voce del popolo tra il 1949 e il 1950.
E’ questo un recupero quanto mai opportuno degli scritti  dello Stano, docente del Liceo Archita di Taranto, filologo e storico del mondo antico, autore di diversi studi a carattere filologico e storico-letterario.
La figura di Archita ha sempre attratto l’attenzione di Giovanni Stano,  dal 1931, anno di pubblicazione di un Quaderno su Archita , edito dallo stesso  Liceo, al 1965 anno di pubblicazione di un opuscolo, con l’introduzione di Adiuto Putignani,  dei frammenti del grande filosofo tarantino.
Alberto Altamura, oltre a ricostruire la vita e le opere di Stano, nato a Manduria nel 1877, sacerdote e docente di lettere classiche , delinea, attraverso i suoi scritti, ed altri riferimenti storici, la figura di Archita e la vita della città nel tempo del massimo splendore, il IV secolo avanti Cristo, che vide il grande filosofo e stratega per sette volte eletto alla guida della  città.
Questo recupero, operato col  7° numero dei Saggi della collana è quanto mai opportuno perché supplisce nei limiti del possibile a una grande carenza che riguarda la figura di Archita. Gran parte del patrimonio letterario e scientifico del mondo antico è andato perduto per sempre: è la legge del tempo, come scompaiono popoli e civiltà, così si perdono i libri tra incendi, invasioni barbariche, trascrizioni incomplete, corrosione dei documenti, condanne al rogo, o più semplicemente  per venir meno dell’ interesse.
Questa ferrea legge del tempo ha riguardato in misura maggiore Taranto, malgrado fosse il principale centro culturale dell’Italia antica, nei suoi confronti ha operato una fisica damnatio memoriae, pochissimo si è conservato delle opere a causa della distruzione della città nel 209 a.C. ad opera dei Romani, e alla deportazione degli abitanti.
Platone venne a Taranto per essere istruito da Archita nella filosofia pitagorica e nella pratica del buon governo, ma mentre per il filosofo ateniese si conserva buona parte dei suoi scritti, nulla o quasi nulla si conserva di Archita, solo poche notizie residuano sulla sua vita e sugli scritti ad opera di biografi e commentatori antichi. Info: Sala del Museo della Civiltà del Vino Primitivo, http://www.cpvini.it/contatti, Via Fabio Massimo, 19 – 74024 Manduria (Ta) CONSORZIO PRODUTTORI VINI, tel. +39.099.9735332 – rec@cpvini.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...