I Volti della Puteca de Mieru ri/tratti da Carlo Casciaro, in mostra lunedì 19 settembre a Minervino di Lecce

ritratti-putecadi Paolo Rausa
Carlo Casciaro e Antonio Amato, l’uno pittore di scorci del paesaggio agreste salentino e di volti incartapecoriti dal tempo, puoi leggerci la vita dura, soffocata, un barlume di sorriso, l’altro ha trasfuso nella cucina salentina della ‘Puteca de mieru’ tutta la passione per i prodotti genuini di una terra, emblema del rosso sangue – i pomodori – il giallo della terra illuminata dai legumi, i pezzetti che navigano nel piatto come se volessero sfuggire ai tanti clienti affezionati che tutte le sere, e in particolare il lunedì, cosiddetto degli artisti, si affollano dapprima ordinatamente tavolone per tavolone come se fossero lì giunti per la prima volta, quasi non conoscendosi. Il tempo di ordinare una bottiglia di rosso o rosato, negramaro, malvasia o primitivo, il tempo breve perché l’atmosfera si surriscaldi e accade il finimondo. P40 non fa neppure in tempo a presentare gli ospiti, cantanti, musicisti, scrittori, poeti, saltimbanchi, organettisti, fisarmonicisti, tamburel(l)isti – con una e due l, evidenziando la enorme differenza secondo la teoria accolta da certuni di Claudio Cavallo – e si scatena l’inferno. Letteralmente. Incomincia a prendere forma la puteca da luogo di mescita a palco di spettacolo. Artisti di ogni dove e di ogni specialità si danno convegno, scatta il ritmo, si alzano le percussioni, grida, urli, canti. Antonio Amato, il cuoco e tuttofare, è sbalordito, è felice e stanco. Non sa a chi dare retta per primo. Si sofferma a guardare con una virata d’occhi la sua creatura e riprende, riprende… Carlo Casciaro nel corso del tempo ha osservato con il suo occhio clinico volti e movenze, le ha interiorizzate. Ha capito che gli si offriva l’occasione di fissare a matita o a pastelli, raramente a olio, i caratteri di una razza, di un estro, di una teoria, di una prassi, il sentire comune, di ognuno e di tutti, che questa terra ha elargito per l’uno e per l’altro, e per tutti noi. Lunedì sera 19 settembre i ri/tratti saranno esposti in mostra alla Puteca de mieru, a Minervino di Lecce, dalle ore 21,00 in via Vittorio Emanuele, n. 42. Non mancate!

Poggiardo, 16/09/2016

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...