C’è l’Agriturismo Tenuta Mezzana fra Aradeo e Cutrofiano (Le), nell’entroterra di Gallipoli

Tenuta Mezzana, il giardinodi Paolo Rausa
Tenuta Mezzana il chissàdove… terra di mezzo, l’omphalos del Salento. ‘Una terra ricca, fertile, produttiva. Questa la vulgata fra gli abitanti della zona’ – ci fa da accompagnatrice Maria Casto dentro e fuori i locali, nel giardino, nella vasta campagna, dove gli ulivi si alternano al vigneto con uve di primitivo, alle biade e alle leguminose, agli orti. Prodotti che trovano degna utilizzazione nel ristorante annesso alla tenuta. Della gestione della terra si occupa l’agronomo Giacomo Stìfani, che mette a frutto l’esperienza di lunghe generazioni di contadini. ‘Vendiamo direttamente ai consumatori – ci tiene a informare Giacomo -, realizzando quel passaggio da coltivatore a utilizzatore, diretto, garantito dalla nostra qualità, dalla nostra pratica agricola naturale, rispettosa della stagionalità’. Un posto rilassante, per famiglie, coppie e gruppi di amici. Un posto dove ascoltare la natura, gli animali. La tipicità salentina si abbina al gusto dei piatti: a partire dal pane caldo, il pane nero ai sette cereali (grano, orzo, segale, semi di girasole, e il resto lo scoprite venendo qui), i pomodori schiattarisciati (pomodori esplosivi, bomba), le fritturine di verdure, i panzerotti di patate con la menta, fave e cicorie, i ceci (ne vengono prodotti 170 qli), da mangiare d’inverno con la tria (una pasta fatta in casa, di orzo), le carbonare alle verdure (spaghetti fatti in casa con il grano saraceno) o alle zucchine. ‘Claudio Amato, uno chef di esperienza sia in ambito culinario sia in pasticceria-gelateria, si è ri/avvicinato alla nostra cucina tradizionale utilizzando i prodotti tipici della nostra terra salentina, serviti nel piatto con decorazioni molto semplici (panna cotta con menta, gelato al cetriolo). Le pietanze vengono servite – ci tiene a precisare Maria – esclusivamente nei piatti tipici della terracotta estratta dalle cave locali e confezionati nei laboratori di Cutrofiano, conosciuta insieme a quella di Grottaglie come erede della ceramica apula e delle messapiche trozzelle. La struttura della Tenuta Mezzana è un vecchio casale ristrutturato e ampliato. Una terra conosciuta come luogo di lavoro nei campi dagli abitanti della zona, perché molto fertile. Nata come vigneto, ha visto alternarsi varie coltivazioni, il tabacco negli anni ’90 e successivamente convertita in uliveto. La struttura è composta da 8 camere con ingressi indipendenti, aria condizionata e tali da soddisfare tutte le esigenze: un appartamento per famiglie fornito di cucina, un bilocale con maxi bagno e vasca idromassaggio a due posti, 5 camere con bagno che vanno dai 5 ai 3 posti. Uno dei locali, a piano terra, è provvisto di bagno per disabili. Una saletta con caminetto e salottino per lettura e un’ampia sala ristorante per servire più di sessanta pasti. Accanto la cucina, il regno di Claudio. All’esterno un ampio giardino ricco di piante indigene da frutta, un piccolo vigneto, albicocchi, peri varietà salentina, arancio, limone, ecc con gazebo e un piccolo parco giochi. Al centro svetta un gelso secolare, testimone della coltivazione di un tempo, per le more e per la seta. Ci si arriva da Lecce attraverso la ss 476 per Galatina, da Gallipoli la ss 459 per Alezio, da Otranto verso Maglie e poi direzione Collepasso. Info: http://www.tenutamezzana.it, info@tenutamezzana.it, il profilo di Tenuta Mezzana Agriturismo è su Facebook, tel. 339 4608631, 329 3173155.

Cutrofiano, 5/8/2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...