Assemblea costituiva dell’“Associazione Culturale Orizzonte”

P1020673Ci siamo ritrovati sul mio terrazzino di Poggiardo (Le), una delle due sedi dell’Associazione, l’altra è a San Giuliano Milanese alla periferia sud-est della metropoli lombarda, nell’anno del Signore 2014 il giorno 3 del mese di luglio, noi nelle piene facoltà di intendere e di volere. Ad un cenno si sono riuniti fisicamente i seguenti soci promotori: Paolo Rausa, Ornella Bongiorni, Antonio Rizzo, Maria Rosaria Stincone, Florinda Anna Caroppo, Luigi Cazzato e idealmente Raffaella Verdesca. Assenti, al di là della loro volontà, per un disguido di tempo e di spazio, Maria Rita Orsi e Cinzia Carluccio.
La relazione iniziale è affidata al banditore Paolo Rausa, ramingo, fra il sud delle origini e il nord della migrazione – non per lavoro come diceva Troisi nel suo bel film ‘Ricomincio da tre’. L’Associazione, dal nome evocativo ‘Orizzonte’, che si vuole costituire, si rende ormai necessaria data la mole di lavoro teatrale che incombe sulle povere spalle di attori e attrici, nonché figuranti, cantanti e strimpellatori, assistenti, scrittrici e pseudo-registi. Le prospettive che si aprono di collaborazione fra le due sezioni mediane ed estreme – il nord e il sud della penisola – meritano una forma mentis e organizzativa quasi stabile. Partire dal teatro e guardare oltre, come è stato sottolineato dagli interventi comprensivi dei convenuti Tonio Rizzo, Rosaria Pasca, Florinda Caroppo e Luigi Cazzato. Norina Stincone, forte della sua esperienza passata, coordinatrice del Circolo Arci ‘Pane e tulipani’, si dimostra subito entusiasta per l’aggancio con la realtà milanese. Rileva la valenza di promozione culturale e di aggregazione della associazione, non le solite riunioni momentanee, questa – si nota subito – è già più qualificata e può rivolgere la sua attenzione e azione verso le categorie di svantaggiati, disabili, immigrati… Scongiura che si possano ripetere le dinamiche che hanno portato alla fine dell’esperienza precedente, qui invece nota maggiore motivazione attraverso il teatro che interagisce con il territorio. Ornella è l’unica voce presente che giunge dal nord, per quanto da molti anni frequenti il Salento. Il parallelo con l’esperienza aggregativa settentrionale è interessante perché lì sono molto diffuse le organizzazioni di volontariato, che hanno una struttura quasi imprenditoriale. E’ molto importante l’azione teatrale, secondo lei, di un teatro popolare che parla al cuore della gente e soprattutto crederci nelle cose che si fanno, imparando a stare bene insieme, anche nel fare cose dall’apparenza semplice ma dalla forte valenza aggregativa, come per es. una camminata, una nuotata, ecc. Si passa alla fase finale e si assegnano gli incarichi: alla Presidenza Paolo Rausa, alla Vice Presidenza Norina Stincone, alla Segreteria Florinda Caroppo, alla Tesoreria Luigi Cazzato, Consigliere addetto al vettovagliamento Tonio Rizzo. Letto, confermato e sottoscritto dalle parti, in attesa dell’incontro del 12 luglio in quel di Milano.

Poggiardo, addì 3 luglio anno del Signore 2014.

Il Presidente
Paolo Rausa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...