Emergenza casa a San Giuliano Milanese: presidio delle famiglie in Comune

Presidio anti-sfratti a San Giuliano Milanesedi Paolo Rausa
La situazione economica morde tutti e in particolare i più indifesi e fra questi gli immigrati. Si sono riversati alla ricerca di lavoro da ogni parte del mondo: America Latina, est Europa (Moldavia, Ucraina e Russia) e Maghreb (Marocco ed Egitto soprattutto). Le famiglie immigrate a San Giuliano Milanese ormai sono un numero consistente – lo sanno bene all’Ufficio Stranieri impegnati ad indirizzare nella compilazione di domande i cittadini extracomunitari. Il Comune da parte sua ha deciso di procedere decisamente sulla strada della integrazione, conferendo la delega specifica alla consigliera comunale della Giordania Muntaha Wahsheh. L’integrazione è una azione culturale, ma si scontra con le condizioni economiche, particolarmente difficili in questo periodo di crisi. Le famiglie perdono il lavoro e non sono più in grado di pagare gli affitti, provocando le procedure di sfratto da parte dei proprietari. Ormai siamo in situazione di grande emergenza. Gli sfratti si susseguono, nella prossima settimana altri due. L’ufficiale giudiziario per evitare problemi di ordine pubblico concede proroghe, ma alla lunga la pressione esercitata sulle famiglie produce lo sgombero. Si tratta di famiglie con numerosi bambini che finirebbero sulla strada se il Comune non intervenisse con qualche azione di sostegno, fornendo momentaneo alloggio in albergo o cercando di rinvenire nel proprio patrimonio scampoli di alloggi da assegnare provvisoriamente. La situazione è stata fatta presente alla Prefettura di Milano. I numeri sono da allarme rosso: l’anno scorso 107 sfratti, quest’anno finora circa 90 e siamo ancora a fine marzo. Il Comitato Casa di san Giuliano avanza proposte concrete. Ha individuato delle multiproprietà residenziali che hanno diversi alloggi sfitti e che si erano impegnate nei programmi sottoscritti con il Comune di fornire alloggi in affitto a canone sociale. Il Comitato a fronte della situazione così grave sollecita il Comune a procedere spedito lungo la strada della requisizione degli alloggi sfitti così che si possano mettere a disposizione degliPresidio anti-sfratto a San Giuliano Milanese 3 sfrattati. Inoltre chiede di approntare un fondo con il quale sostenere economicamente le famiglie indigenti. Il Comitato promette guerra contro gli sfratti. Intanto ha mobilitato le famiglie in un presidio pacifico, ma promette che se le cose peggioreranno adotterà un’azione più radicale. Le Istituzioni sono avvisate!

San Giuliano Milanese, 27/3/2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...