L’area commerciale a Galatina (Le), loc. Cascioni, non s’ha da fare!

19060367_1di Paolo Rausa
Un nutrito e agguerrito numero di Associazioni ambientaliste salentine (Italia Nostra sez. Sud Salento, Coordinamento Civico per la Tutela del Paesaggio e della Salute del Cittadino, Forum Ambiente e Salute, Comitato Galatina Libera dal Cemento, Associazione Dottori in Agraria e Forestali, Gruppo Agronomi Associati e Associazione culturale Arido salentino – Agricoltura naturale e dintorni) con una lettera inviata nei giorni scorsi agli Enti Istituzionali preposti alla tutela del territorio (in primis il Comune di Galatina, la Provincia di Lecce, la Regione Puglia, Il Corpo Forestale dello Stato, la Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici) HA DIFFIDATO il Funzionario Delegato “ad annullare in autotutela la Determinazione n. 1272 del 12.08.2013”, relativa all’autorizzazione dell’area commerciale in località Cascioni, Galatina, in quanto conterrebbe “affermazioni false, oltre a gravi omissioni di elementi determinanti nella valutazione di assoggettabilità alla VIA.” A fronte di queste considerazioni le Associazioni ritengono che l’atto si debba considerare nullo e che non possa essere integrato o modificato in alcun modo, senza invalidare comunque l’intera procedura autorizzativa, prevista dalle norme e dai regolamenti vigenti. Nel caso che non si ottemperi alla diffida, la via è tracciata e indicata: la sede della magistratura! Una attenta analisi della società Pantacom srl attraverso la lettura dei dati desunti dalla visura presso la Camera di Commercio I.A.A. di Lecce avrebbe potuto fornire ai Pubblici Amministratori tutti gli elementi per una valutazione critica della società, in particolare la data inizio attività, l’irrisorio capitale versato, le perdite di bilancio negli anni precedenti, il mancato deposito dell’ultimo bilancio, la mancanza di dipendenti, la indisponibilità alla proprietà dell’area, ecc., tanto più che le norme in vigore rafforzate dal Nuovo Piano Paesaggistico Regionale considerano l’area in località ‘Cascione’ di pregio e degna di essere tutelato. Ora la parola passa agli Enti preposti al controllo e all’indirizzo degli atti e, nel caso, all’esame della magistratura con l’intento di tutelare il territorio agricolo, ancora una volta minacciato dalla cementificazione e dal traffico veicolare. Per informazioni rivolgersi a:CAVA-GHIAIACoordinamento Civico apartitico per la Tutela del Territorio e  della Salute del Cittadino, coordinamento.civico@libero.it, coordinamentocivico@yahoo.it; Forum Ambiente e Salute del Grande Salento, forum.salento@yahoo.it, forum.salento@libero.it,  http://forumambiente.altervista.org/;          Galatina Libera dal Cemento, galatinaliberadalcemento@gmail.com.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...