Cyrano di Stelio Fenzo per Edizioni Voilier

Cyrano_coverwebA novembre, in occasione di Lucca Comics 2013 la casa editrice salentina Edizioni Voilier presenterà l’inedito Cyrano de Bergerac del maestro veneziano Stelio Fenzo.
Per Fenzo si tratta di un grande ritorno sul palcoscenico del fumetto italiano dopo circa 15 anni di assenza che lo hanno visto protagonista in tutta Europa con mostre, pubblicazioni e riconoscimenti.
Cyrano de Bergerac (adattamento a fumetti della celebre commedia di Rostand)
disegni di Stelio Fenzo
brossurato cucito, formato 21×29
64 pagine b/n, copertina a colori
€ 14,90
Edizioni Voilier, 2013

L’opera
La più curata nella veste editoriale nonchè la più strutturata delle collezioni di classici della letteratura a fumetti è stata quella pubblicata dalle Edizioni San Paolo come supplemento al settimanale “Il Giornalino” a partire dal 1992.  In pregevoli cartonati a colori (arricchiti da materiale didattico, introduzioni alle opere, cartine storiche  e schede di approfondimento), grandi maestri del fumetto come Paolo Piffarerio, Renato Polese, Sergio Toppi, Gino Gavioli, Gianni De Luca, Lino Landolfi, Luciano Bottaro e Stelio Fenzo hanno adattato, rispettivamente, opere immortali come I Promessi Sposi di Manzoni, Ventimila leghe sotto i mari di Verne, Il richiamo della foresta di London, Don Chisciotte di Cervantes, La Freccia Nera di Stevenson, I viaggi di Gulliver di Swift, Pinocchio di Collodi, Lord Jim di Conrad.

Stelio Fenzo, che già dal 1971 era stato chiamato a far parte del prestigioso staff di disegnatori de “Il Giornalino” e che si era distinto per serie di grande successo come I racconti di Saloon, con Gianni De Luca, Simba e I Due del Sudan, su testi di Mino Milani,  si dimostra subito uno dei più prolifici e realizza, oltre al già citato Lord Jim, Robin Hood, L’ultimo dei Mohicani e l’inedito Cyrano de Bergerac, che Edizioni Voilier presenta in questa edizione, esattamente quindici anni dopo la sua realizzazione, in grande formato e rigorosamente in bianco e nero.

L’autore
Stelio Fenzo, uno dei protagonisti della cosiddetta scuola veneziana, muove i primi passi nel mondo del fumetto con lo storico gruppo dell’Asso di Picche composto, tra gli altri, da Hugo Pratt. Nel 1950 entra nello staff de “Il Vittorioso”. Dal 1953 si trasferisce in Inghilterra dove collabora con le case editrici londinesi Fleetway e Thompson illustrando una lunga serie di storie di carattere poliziesco e rosa. All’inizio degli anni sessanta torna in Italia realizzando per l’Editoriale Sepim “Capitan Moko”, e “Kiwi”, entrambi creati da Hugo Pratt. Nel 1967 per conto della Editrice RG comincia ad illustrare la lunghissima serie di “Jungla”, da lui ideato con la collaborazione dello sceneggiatore Paolo Trivellato. Nel 1968 per il mensile “Sgt. KIRK” porta a compimento la storia interrotta da Hugo Pratt “Capitan Cormorant”, disegnando la seconda parte con il proseguo della sceneggiatura scritta dalla moglie Loredana D’Este. Nel 1977 a Bologna riceve assieme a Dino Battaglia e Milo Manara il premio “Nettuno del Giambologna” assegnato dalla A.N.A.F. mentre in Francia GLENAT inizia a pubblicare “Capitaine Cormorant”. Dal 1971 entra a far parte dello staff dei disegnatori de “il Giornalino” dove fino al 2000 illustra tutta una lunghissima serie di personaggi fissi e seriali tra i quali il più celebre resta “Simba”. Negli ultimi anni si dedica anche all’insegnamento e allo story-board cinematografico per la produzione di un film di avventura.

 cordiali saluti
Dott. Marco Laggetta
Amm. Edizioni Voilier

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...