Paolo Rumiz nei luoghi della Grande Guerra, ‘L’albero tra le trincee’ un film di Alessandro Scillitani, martedì sera ore 21 allo Spazio Cultura di San Giuliano Milanese

1236279_603748293008573_684946472_ndi Paolo Rausa
Paolo Rumiz, nato a Trieste il 20 dicembre 1947, è giornalista e scrittore. Inviato speciale del Piccolo di Trieste e in seguito editorialista di la Repubblica, ha seguito  gli eventi dell’area balcanica e danubiana, durante la dissoluzione della Jugoslavia. Poi nel novembre 2001 è stato inviato in Afghanistan. Molti suoi reportage narrano i viaggi compiuti, sia per lavoro che per diletto, attraverso l’Italia e l’Europa, con i mezzi più inimmaginabili: nel 2001 percorre in bicicletta i quasi 2000 km che separano Istanbul da Trieste; nel 2002 gira l’Italia in treno per 7480 km; nel 2006, a bordo di una Topolino, attraversa le strade secondarie degli Appennini andando dalla Liguria fino all’estrema punta della Calabria; nel 2007 segue le tracce del condottiero cartaginese Annibale fino all’imbarco in Calabria, terra abitata anche dal fiero popolo dei Bruzi; nel 2012 compie un viaggio sul Po dalla sorgente in Piemonte al delta nel mar Adriatico; quest’anno ha ripercorso tutto il fronte italo-austriaco, alla vigilia del centenario della Prima Guerra Mondiale. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: La leggenda dei monti naviganti,  2007; Annibale. Un viaggio, 2008; L’Italia in seconda classe, 2009; La cotogna di Istanbul, 2010 e Morimondo, 2013. A proposito dell’idea del viaggio sostiene: “Io parto dall’idea di fondo che si scriva coi piedi, che colui che cammina sa raccontare. L’esperienza del viaggio a piedi ha un grosso coefficiente di oralità e, nel momento in cui scrivi un libro, è quasi fatale che questo poi tenti di uscire dalle pagine scritte e silenziose, dalla carta, per ridiventare qualcosa che si legge ad alta voce. Il viaggio esige in qualche modo la voce dell’uomo”. Che cos’è il Rumiz Day? La Grande Guerra il prossimo anno compie cento anni dall’inizio delle ostilità. Rumiz ha percorso in lungo e in largo i luoghi della memoria, 600 km di fronte da Trieste al gruppo Adamello e ha trascritto le cronache di questi viaggi percorrendo i luoghi dove i soldati si fronteggiavano, raccogliendo le testimonianze orali tra la gente nelle osterie, cantando le loro canzoni e trascrivendo le vicende mai raccontate nei libri di storia, mentre il regista Alessandro Scillitani fissava momenti ed emozioni in un video. “Per rivivere questi aspetti terribili della nostra storia, causa di milioni di morti in una guerra di trincea, abbiamo organizzato martedì prossimo 10 settembre ore 21 allo Spazio Cultura, con il patrocinio del Comune, come Gruppo Paolo Rumiz-“Un asso del giornalismo” anche a San Giuliano Milanese il Rumiz-Day, la visione del filmato. Si tratta di una iniziativa che coinvolge diverse città italiane (Roma, Torino, Trieste, Fano, Foggia ecc.). Vedremo insieme il film frutto del lavoro di questo grande giornalista-camminatore” – ci comunica Ornella Bongiorni, la organizzatrice dell’evento. Il viaggio inizia da Trieste, sua città natale, mentre egli immagina di vedere giungere nel porto le salme dell’arciduca d’Austria e della consorte, uccisi nell’attentato di Sarajevo e traslati sul treno per Vienna, il 2 luglio 1914. Paolo Rumiz ci tiene a far sapere che questa storia è da Trieste che deve iniziare, ma qui come in Trentino gli avvenimenti prendono corso sotto un’altra bandiera e non nel maggio del 1915, come è stato fatto credere finora agli italiani, ma in quel mattino di luglio del 1914. Un anno in più da raccontare. Info: per in Gruppo Paolo Rumiz-“Un asso del giornalismo Ornella Bongiorni tel. 338 6086450, ornella.bongiorni@gmail.com, Comune di san Giuliano, Ufficio Cultura tel. 02 98229613.

San Giuliano Mil., 8 settembre 2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...